BRUGES

La città più romantica delle Fiandre

 

Arriviamo a Bruges dopo un’ora di strada da Bruxelles.

 

La giornata è fresca, ma soleggiata. Lasciamo le valigie in Hotel.

Un pò perchè io amo questi viaggi alternativi, vi parlo un attimo dell’ostello che qui a Bruges abbiamo prenotato.

Si chiama Europa Hostel, a 2 km circa dal centro città, situato in un parco enorme verde e ben curato. All’arrivo ci accoglie un ragazzo gentilissimo che ci fa depositare le valigie e ci spiega come funziona: dobbiamo prendere le lenzuola e coperte e dobbiamo andare a farci i letti nelle nostre stanze da 4, situate in un’ala a parte dove ci sono solo quadruple col bagno privato. Dopo le 22 non dovevamo fare baccano e la mattina dalle 6.30 ci aspettava una ricca colazione continentale.

Ragazzi non vi dico le risate quando arrivati nelle stanze dovevamo farci i letti a castello!!! 

Nell’area a noi riservata vi erano 12 stanze su due livelli e un salone con  con tavoli e divanetti, praticamente eravamo solo noi quindi non ci siamo preoccupati del coprifuoco delle 22…Una serata trascorsa come adolescenti a ridere e scherzare tra ottime birre servite nel bar all’interno.

il pernotto con colazione è costato 23 euro a persona. 

 

Bruges è una cartolina, di quelle belle, di quelle che scegli tra tante con cura tra tante esposte.

Casette in tipico stile fiamingo, canali che catturano scorci unici.

 

L'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto L'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto

 

Per arrivare in centro non servono navigatori, ma basta alzare il naso all’insù e seguire la torre della chiesa di Nostra Signora, dai suoi 122 mt di altezza fa quasi da segnaletica.

 

 

L'immagine può contenere: cielo, nuvola e spazio all'aperto

 

Da qui sempre guardando all’insù ci indica la strada da seguire  il BEFFROI, la torre civica medievale che sorge nel centro storico nella famosa piazza del mercato.

Per arrivarci si cammina lungo strade ciottolate dove tanti negozi espongono tessuti ricamati tipici di questa città: centrini e merletti pregiati sono rigorosamente fatti a mano e negozi di cioccolata.

Camminare è un piacere, nessuna macchina, tutto molto discreto nonostante la bellezza abbagliante.

L'immagine può contenere: una o più persone, cielo e spazio all'aperto           

 

 La Piazza del Mercato (Markt), Circondata dagli edifici delle gilde con le loro sontuose facciate, è una delle piazze più popolari, soprattutto perché si estende all’ombra dell’impressionante torre del Belfort .

Purtroppo solo in fase di allestimento le casette per i mercatini di Natale che lasciano presagire come verrà addobbata.

 

Pubblicato da Amareviaggiarelowcost su Sabato 17 novembre 2018

 

Molto vicina a piazza Markt si trova piazza Burg, dove si ergono la Basilica del Sacro Sangue e l’imponente Municipio con i suoi interni gotici.

Purtroppo dovendo stare poche ore non abbiamo avuto il tempo per entrare.

 

L'immagine può contenere: cielo e spazio all'aperto

 

Questa piazza  sicuramente molto suggestiva è veramente capace di catapultarti in un’altra epoca: basta chiudere gli occhi ed ascoltare il rumore degli zoccoli dei cavalli ( tante carrozze portano a spasso i turisti) e il carillon della chiesa che inonda di una dolce melodia.

Proseguiamo verso l’imbarco ai canali. A soli 8 euro si può ammirare Bruges da un’altra prospettiva. Il percorso dura circa 30 minuti, ma regala scorci che sicuramente a piedi sarebbe impossibile ammirare.

 

#bruges(0) Città fiabesca#tour #amoviaggiare #trip #traveller

Pubblicato da Amareviaggiarelowcost su Sabato 17 novembre 2018

 

 

L’immagine che vedete sotto, scattata in orari differenti, credo che l’abbiate vista un pò tutti quando si parla di Bruges.

E’ un angolo dell’antico ospedale di San Giovanni fondato nel 1150 ed ora invece trasformato in un museo dove si conservano le opere di Mamling, un noto pittore fiammingo.

L'immagine può contenere: notte, cielo e spazio all'aperto 

 

 

 

 

 

E impossibile non innamorarsi di questa città.

Un’opera d’arte, una città a misura d’uomo abbellita e arricchita dalla tavolozza di un pittore!

 

Abbiamo camminato tra vicoletti e vie principali, siamo entrati nei negozi più particolari: da quello della birra, al sexy shop, alla pralineria, friggitoria ( per comprare le famose patatine) ….Insomma abbiam voluto perderci ammirando ogni angolo che le da il titolo di patrimonio dell’unesco, direi ben meritato!

 

Si prosegue verso AMSTERDAM

 

 

 

 

Lascia un commento