visitare colmar
Europa,  Viaggi di gruppo svolti

Visitare Colmar

 Visitare Colmar: un tuffo in Alsazia

A Colmar siamo arrivati da Basilea col treno in 40 minuti, biglietti comprati direttamente alla stazione al costo di  22 euro andata e ritorno ( biglietti con lo sconto del 30 % in quanto gruppo di 14 persone).

Dall’architettura della stazione era chiaro cosa andavamo a visitare: una cittadina che ha mantenuto il suo aspetto medievale  nel tempo

 

 

Direzione verso la petite Venice, il centro storico della città, caratterizzato dai canali e dalle casette colorate  a graticcio ( costruzioni con intelaiature in legno collegate tra di loro in diverse posizioni e visibili dall’esterno).

 

Raggiungere il centro storico è stato semplice, è bastato seguire il puntale della Cattedrale di San Martino,  uno dei più importanti esempi dell’architettura gotica della regione.

 

 

Vicoli stretti e lunghi, a destra e a manca case in tinte tenui ci hanno accompagnato verso uno dei posti più fiabeschi mai visti!

 

 

 

 

La petite Venice è un quartiere con un solo canale  navigabile e su di esso si affacciano le casette colorate adornate di fiori.

 

 

Il simbolo della città è la casa  Pfister, venne costruita nel 1537 per il cappellano di Besançon, Ludwig Scherer, che fece la sua fortuna col commercio dell’Argento.

Costruita in pietra e legno, i due fronti sono ornati da una serie di affreschi attribuiti a Christian Vacksterffer, rappresentanti la Fede e la Giustizia.

 

 

Nella parte centrale del centro storico tanti negozi ed è qui che si svolge il mercatino di Natale.

A mio avviso credo che Natale sia il periodo più adatto per visitare Colmar che avrà un’atmosfera unica quasi irreale!

 

 

Altra chicca di Colmar è la statua della liberta’! La replica di essa è alta 12 metri, realizzata nel 2004 e posta all’entrata settentrionale della città, in onore allo scultore cittadino Auguste Bartholdi che la progettò, e la realizzò insieme a Gustave Eiffel.

 

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

Lo scatto è stato fatto dal treno!

 

 

Dopo aver ammirato le bellezze architettoniche non potevamo non degustare prima del rientro a Basilea, un prodotto tipico della città: l’Alsazia è la prima regione produttrice di birra in Francia e seduti al caldo in una tipica brasserie, abbiamo bevuto un bicchiere di birra Fischer, marchio di una fabbrica di birra fondata nel 1821 a Strasburgo.

L’Alsazia è anche la patria delle cicogne e non mancano i nidi pronti per ospitarle.

Le cicogne bianche vengono a trascorrere i mesi caldi in Europa, dove vengono alla luce i piccoli, che da agosto a metà settembre sono già pronti per intraprendere la loro prima migrazione verso sud.

 

 

 

 

 



Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat