Giardino di Ninfa

Il giardino di ninfa

Un luogo incantevole che volevo visitare da un po’ di tempo,le foto viste sui social mi avevano talmente incuriosita e affascinata che dovevo andare assolutamente!
Finalmente è arrivato il momento , così approfittando del weekend di Pasqua siamo partiti!

Premessa :

il giardino di ninfa apre solo in determinati giorni del mese durante l’anno e l’inverno è chiuso inoltre si può visitare solo accompagnati da una guida specializzata e il biglietto è preferibile comprarlo online direttamente dal sito www.giardinodininfa.eu.
Noi abbiamo comprato il biglietto online al costo di 15 euro i bambini al di sotto dei 10 anni è gratuito in più si ha la possibilità di scegliere l’orario della visita: noi abbiamo scelto la fascia oraria 10-11 e devo dire che ci siamo trovati benissimo!
Il vantaggio è di saltare una lunga fila alla biglietteria. Il giardino di ninfa si trova a Cisterna di Latina.
All’ingresso  c’è un grande parcheggio davanti completamente gratuito!

 

Diletta è stata la nostra guida che ci ha accompagnati per tutto il percorso di circa un ora e mezza!

Guida eccezionale ci ha raccontato, fermandosi in vari punti del giardino, in maniera esauriente la storia della città di Ninfa tanto da catturare l’attenzione di tutti grandi e piccoli.

 

STORIA DI NINFA

Ninfa inizialmente era una città medioevale molto ricca e fertile proprio per la sua posizione geografica bagnata appunto dal fiume ninfa.

 Per una serie di circostanze fu completamente distrutta e abbandonata per secoli, solo nel 1920 Gelasio Caetani iniziò la bonifica della zona, il ripristino del giardino e la restaurazione dei ruderi.

Adesso il giardino di ninfa è un bellissimo giardino all’inglese

dove i resti della città convivono con le molteplici varietà di piante e fiori provenienti da tutto il mondo,  un equilibrio perfetto dove la natura fa da padrona !
Ci sono più di 1300 piante dove qui grazie al microclima hanno trovato il loro l’habitat naturale!
I resti di una città medioevale abbelliti da piante e fiori di ogni specie hanno reso questo luogo un vero e proprio paradiso: ruscelli, ponti in legno, laghetti….

Ogni scorcio di questo giardino sembra uscire da un dipinto, sono letteralmente impazzita, non so quante foto ho fatto: ogni angolo mi sembrava perfetto per coglierne la bellezza.
Il New York Times l’ha definito il giardino più bello de mondo ed è stato dichiarato monumento naturale dalla Regione Lazio (posso comprendere).
Se si vuole dopo si può fare un giro al costo di 2 euro in un altro giardino però stile italiano proprio per vedere la differenza da quello inglese! Un esplosione di colori e profumi inebrianti aranci, mandarini, pompelmi e meli che meraviglia !!

 

Anche se sono diversi io li ho amati entrambi ❤
Buon viaggio viaggiatori 😉

 

Floriana Mincuzzi

i viaggi di Flo

… IL MIO NOME E’ ANNALISA, SONO PUGLIESE, ANZI DIREI SONO FORTUNATAMENTE PUGLIESE, COL MARE A 10 MINUTI DA CASA E IL SOLE TUTTO L’ANNO. LAVORO IN UN’AZIENDA PUBBLICA, SONO SPOSATA E MADRE DI DUE SPLENDIDE RAGAZZE. IMPEGNATA SU PIU' FRONTI CERCO DI RITAGLIARE IL TEMPO PER LA MIA UNICA PASSIONE: VIAGGIARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WhatsApp chat