Raggiungere Villa D’este da Roma é semplice.

Bisogna prendere un treno regionale dalla stazione Tiburtina direzione Tivoli. Il percorso é di circa un’ora, costo 6 euro  a/r. Usciti dalla stazione di Tivoli bisogna attraversare il ponte della Pace e in meno di 20 minuti di passeggiata si arriva a Villa D’Este.

Il Biglietto d’ingresso costa 12 euro mentre 2 euro per i ragazzi della comunità europea tra 18 e 25 anni.

 

Villa d’Este é un capolavoro del Rinascimento italiano.

Patrimonio Unesco, già convento benedettino, venne trasformato dal 1510 al 1583, su disegno di Pirro Ligorio, in una meravigliosa villa voluta dal cardinale Ippolito d’Este.

Si entra nella lussuosa residenza: ogni stanza é completamente ricoperta di affreschi  dipinti da artisti Romani dell’epoca. Le sale più importanti sono dedicate a Re Salomone, la sala di Venere, di Noè, la sala dei Paesaggi. Gli affreschi tutti in toni caldi rappresentano scene di caccia, scene mitologiche e allegorie.

Oltre alla parte architettonica, è ammirevole il giardino formato dalle tre peschiere, dai giochi d’acqua, dalle fontane, dai viali e dalle grotte, che contribuiscono a fare di tutto il complesso un ambiente da sogno tra i più belli d’Italia. Non a caso rientra nell’emblema del rinascimento Italiano.

Le fontante sono cento che si susseguono lungo il viale e simboleggiano i fiumi Aniene, Erculaneo e Albuneo

La fontana di Nettuno  fu realizzata da Gianlorenzo Bernini nel 1927 ed è la più imponente di tutta la villa. Al centro vi è collocato un mezzo busto di Nettuno.



La durata della visita a Villa d’ Este è massimo di  2 ore ed i biglietti posso essere acquistati in loco o sul sito ufficiale.