Salento lato Adriatico da Lecce a Leuca

 

Salento lato Adriatico, la costa nord che da Lecce arriva a Santa Maria di Leuca attraversando una costa meravigliosa fatta di faraglioni e grotte.

 

 
SALENTO, LU SULE, LU MARE E LU IENTU

La provincia pugliese alla quale può essere attribuito il titolo di capitale della terra salentina: Lecce

Chiese e palazzi ricamati nella pietra, cortili e giardini  e un anfiteatro romano nel cuore della città.

l’ingresso verso il centro  è da porta Rudiae, una delle tre porte presenti che ricollegano a piazza S. Oronzo.

 

Dalla porta d’ingresso si entra nella zona pedonale.

 

Basta passeggiare lungo la strada dritta che porta in piazza e potete vedere il duomo nascosto nell’omonima piazza alla quale si accede svoltando per una piccola via.

Passeggiando noterete altre chiese tutte rigorosamente in arte barocca e balconi intarsiati.

 

Soffermatevi a curiosare nelle botteghe di carta pesta o di carparo, la pietra tipica della zona che viene intagliata anche per oggettistica d’arredo.

Arrivati in piazza Sant’ Oronzo vedrete la statua a lui dedicata al centro e il foro romano.

La piazza a forma quadrata è circondata da palazzi signorili e negozi.

statua di S.Oronzo, Santo patrono che si festeggia 24/25/26/ agosto

Obbligo a Lecce fermarsi a mangiare il pasticcioto, il rustico e la Puccia salentina con le olive (Uliata in dialetto salentino).

La città di Lecce e’ giovane, piena di ragazzi ( famoso infatti il suo centro universitario), accogliente ed elegante.

Da piazza Sant’Oronzo proseguendo lunga la passeggiata pedonale si arriva a Piazza Mazzini.

Qui è il centro commerciale dove troverete negozi, aree adibite a mercatini e la grande villa comunale.

 

Da Lecce ora ci catapultiamo lungo la costa raggiungendo le famose località di Otranto, Tricase e Castro.

Otranto é  città fortificata il cui borgo antico e’ racchiuso dalle mura difensive che consentono tramite la Porta Alfonsina l’accesso al proprio interno.

Una di queste testimonianze è senza dubbio l’imponente Castello Aragonese, antica fortezza militare progettato da Ciro Ciri e fatto costruire tra il 1485 e il 1498 da Fernando I D’Aragona.

Il castello presenta una pianta pentagonale, cinta da un fossato di protezione, ha tre torri cilindriche angolari e un grande stemma appartenente a Carlo V sopra l’ingresso principale.

Attualmente è utilizzato come splendido teatro per mostre e ed avvenimenti culturali. (Info: www.castelloaragoneseotranto.it).

Poco distante dal Castello troviamo la Cattedrale di Santa Maria Annunziata, altra fantastica opera dal’immenso valore artistico e storico, risalente al XI secolo: la chiesa conserva infatti i resti del massacro degli 800 fedeli che durante l’invasione dei turchi nel 1480 tentarono la resistenza non volendo rinnegare la propria fede.

 

 Lungo la litoranea verso nord, nel giro di pochissimi chilometri, troviamo siti balneari contraddistinti da una natura fantastica.

  • la Baia dei Turchi: storico luogo il cui nove viene attribuito all’approdo dei soldati turchi. La sua spiaggia caraibica ed il mare limpido come pochi, vi farà sentire  ai caraibi!
  • Laghi Alimini: due splendidi bacini di acqua dolce l’uno e salato l’altro. Sono alimentati da diverse sorgenti e circondati da una fantastica macchia mediterranea e introdotti da una bianchissima lingua di sabbia.
  • Torre Sant’Andrea con i suoi faraglioni,  Torre dell’Orso, la grotta della poesia e le grotte di zinzulusa

 

Risultati immagini per grotte di zinzulusa escursioni

 

Se siete ad Otranto dove visitare anche la cava  di bauxite

 

Un’altra perla della zona è Castro Marina, un paese arroccato sulla scogliera del’Adriatico a 25 km da S.Maria di Leuca. Un piccolo borgo che si affaccia sul mare tra salite e discese, vicoli e balconi.

 

Risultati immagini per castro marina

 

Da Castro in una manciata di km si arriva all’estrema punta della penisola salentina: Santa Maria di Leuca.

Leuca é il punto in cui mar Adriatico e Ionio si abbracciano ( si può notare in alcune giornate terse e serene dalla diversità del colore).

Situata su di un promontorio é famosa per la basilica dedicata a Santa Maria De finibus terrae (della fine del mondo), in base a un’antica credenza che la riteneva al limite di tutte le terre emerse.

Adiacente alla Piazza della Basilica di Santa Maria de Finibus Terrae, situato a Punta Meliso, si innalza il grande faro.

Salendo i suoi 254 scalini, si arriva alla terrazza sottostante la lanterna metallica, da qui si può ammirare nelle giornate più limpide le coste dell’isola greca di Corfù e le montagne che segnano il confine tra Albania e Grecia.

… IL MIO NOME E’ ANNALISA, SONO PUGLIESE, ANZI DIREI SONO FORTUNATAMENTE PUGLIESE, COL MARE A 10 MINUTI DA CASA E IL SOLE TUTTO L’ANNO. LAVORO IN UN’AZIENDA PUBBLICA, SONO SPOSATA E MADRE DI DUE SPLENDIDE RAGAZZE. IMPEGNATA SU PIU' FRONTI CERCO DI RITAGLIARE IL TEMPO PER LA MIA UNICA PASSIONE: VIAGGIARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WhatsApp chat