Giropugliando vi faremo conoscere la Puglia…

É  così che inizia la descrizione di Giropugliando un’ associazione tutta al femminile costituita in quel della Puglia.

Avrei voluto fare ad uno dei soci le classiche domande per capire quali sono  i progetti di Giropugliando, ma travolgendomi con il loro entusiasmo non faccio altro che ascoltarle, a turno, piacevolmente incantata

Con Giropugliando vi faremo conoscere la Puglia quella autentica, fatta di tradizioni e tipicità locali, promuovendo il prodotto a km 0 ed il turismo sostenibile…

L’associazione è stata costituita da 7 donne i cui nomi sono Maria Antonietta, Jessica, Cecilia, Anna, Marina, Luisa e Margherita. Nel nostro DNA c’è la Puglia.

Come é nata l’idea di Giropugliando?

A seguito delle restrizioni dovute al covid19 ci siamo sempre più spesso trovate a passeggiare nelle nostre campagne rendendoci  conto di quanto alcune cose che fino a poco tempo fa erano a noi invisibili, ora rappresentano il bello sentendoci estremamente orgogliose di tanta ricchezza.

Di cosa sto parlando? Masserie del 1500, chiesette votive, muretti a secco, costruzioni fatte di pietra in mezzo alle campagne, ulivi ornamentali e vitigni illuminati dal sole caldo della nostra amata Puglia.

Da qui l’idea di creare con Giropugliando un percorso turistico alternativo, meno battuto e familiare. 

Vi assicuro che non è stato semplice mettere nero su bianco la nostra idea, ancor di più perchè non volevamo scendere a compromessi o adattarci: volevamo trovare tutti i pezzi per finire il nostro puzzle e ogni tassello doveva avere l’originalità, la genuinità, la semplicità, la bellezza, la spensieratezza.

Cosa offre Giropugliando

Ore di spensieratezza dal pomeriggio fino a sera. Entrando in un giardino la gente sarà  accolta da una piccola cappella votiva e un casale del 1700 dove i monaci erano soliti trascorrere le vacanze. Nulla è stato trasformato ma neanche abbandonato. Facente parte dell’agro vi è l’azienda agricola che ha mantenuto i valori della genuinità e del km 0 dei prodotti. Mucche, cavalli e  pecore si faranno ammirare in tutta la loro bellezza, andremo a vedere le distese di ulivi con all’interno i nascondigli di pietra che i soldati in guerra usavano per nascondersi dagli attacchi dei nemici.

Il sole al tramonto ci riscalderà i cuori. La nonna ci farà vedere come si fanno le “orecchiette e li pizzarieddi”, le friselline di grano affianco al forno a legna accesso. Sotto l’albero di pino l’altra nonnina vi farà vedere come si fa il punto antico, come si puliscono le fave utilizzando le pietre di fiume.  Si deve  venire in ciabatte, comodi, il turista si dovrà sentire a casa, accolto da un ambiente familiare e genuino. 

Al tramonto ci dirigeremo nel giardino degli aranci, all’ombra del casolare.

Le balle di fieno fungeranno da sedie e tavoli.  Consumerà la cena con formaggi freschi e piatti della tradzione. Brinderemo alla felicità e alla salute col  buon bicchiere di vino primitivo mentre  il suono ritmico del tamburello ci impnotizzerà come il morso della taranta!

 

Dove si svolgeranno le attività?

Manduria e Taranto

Chi può partecipare

Tutti dai 0 ai 99 anni!

Offrirete anche altri servizi?

Offriremo tutto ciò che il turista vuole! Ci saranno delle serate a Taranto, città che regala i tramonti più belli sul mare che abbia mai visto mentre mangeremo un panino col polpo e burrata!

Effettueremo servizio di personal shopper.

Accompagneremo su richiesta chiunque voglia visitare un paese del circondario.

Segnaleremo eventi.

Come farà la gente per prenotare?

mail: giropugliando@gmail.com

telefono: 3938728244

 

WhatsApp chat