A Berlino abbiamo molteplice cose da fare gratuitamente rientrano in budget lowcost.

Cercherò di raggrupparle in maniera chiara e coincisa, e che possa servire per andare a Berlino gratis, o quasi!

 

Reichstag

Il Reichstag è la sede del parlamento tedesco, il Bundestag.

Qui un ascensore gratuito vi porterà sul tetto  da cui potrete godere di una veduta spettacolare della città e della vista ravvicinata della cupola moderna in vetro.

Bisogna però prenotare un mese prima, qui.

 

East Side Gallery

Una galleria a cielo aperto, il quartiere principale ricoperto da dichiarazioni di pace e murales.  E’ situata tra il fiume Sprea e la parte più lunga rimasta del Muro di Berlino.

Isola dei Musei

Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, passeggiare sull’isola e ammirare la magnifica architettura non costerà nulla. L’ingresso ai musei, Pergamonmuseum, Bodemuseum, Neues Museum, Alte Nationalgalerieand Altes Museum invece è a pagamento.

Trattasi di una vera e propria isola al centro di un fiume con i cinque musei in fila uno dietro l’altro. 

 

Memoriale dell’Olocausto

2711 lastre di calcestruzzo a forma di bare, di altezze differenti e poste su un terreno variamente inclinato. Si trova nel quartiere di Mitte.

 

Checkpoint Charlie

Principale porta d’ingresso tra le due Berlino per stranieri e diplomatici con cronistoria gratuita con i momenti principali della Guerra Fredda.

 

 Porta di Brandeburgo

Eretta nel 1791 come principale porta d’accesso  ma, avendo passato gli anni della Guerra Fredda a cavallo del Muro, è diventato simbolo della città divisa. 

 

Musica gratuita

Akademie der Künste Hanseatenweg Gratis ogni martedì dalle 15 alle 19

La sede Ovest dell’accademia delle arti

A-trane jazz club Gratis il sabato da mezzanotte

Concerti e jam sessions – Jazz

B-Flat Gratis il mercoledì alle 9

Jam session – Jazz

Duncker Gratis il giovedì sera

Concerti – Rock

Lunchkonzert alla Philharmonie Martedì alle 13.00

Musica – Classica

St. Hedwig Musica – Concerti d’organo ogni mercoledì alle 15.00 e ogni 1° domenica del mese alle 19.30

 

Musei gratis 

Il giovedì pomeriggio quelli statali sono aperti fino alle 20 e gratuiti dalle 18.

 

I quartieri principali di Berlino

 

Mitte

 Il cuore di Berlino, si trovano i musei più importanti di Berlino, gallerie d’arte, boutiques e centri commerciali, ostelli e hotel di lusso.

Qui si trovano l‘isola dei musei, i famosi negozi della grande Friedrichstrasse, la torre della televisione e il viale Unter den Linden che termina alla Porta del Brandeburgo.

 

Friedrichshain

Ex quartiere di Berlino est, quasi tutto ricostruito è il luogo migliore per respirare l’atmosfera ex DDR ed è qui che troviamo la East Side Gallery, quello che resta del Muro di Berlino.

Pieno di pub, ristoranti, bar e gallerie d’arte. La Simon Dach Strasse è la via più animata del quartiere, dove si trovano tutti i locali underground e i negozi di design low cost, ed è frequentata quasi esclusivamente da giovani fra i 20 ed i 30 anni. Molti dei vecchi edifici occupati sono diventati sedi di progetti sociali e culturali, le cui facciate sono spesso interamente decorate a graffiti

 

 

Prenzauler Berg

 A est del Mitte qui si trovano palazzi borghesi ottocenteschi,  luoghi legati all’antica comunità ebraica, come la sinagoga ancora in funzione.

Vanta il mercato delle pulci più grande della città.

Sotto la stazione e i binari sopraelevati della metro Eberswalder Strasse si trova Konnopke’s, uno dei chioschi di wurstel più famosi della città.


 

Schöneberg

Posto nella zona sud-ovest di Berlino, è un’area residenziale e primo quartiere gay al mondo. 

Nel 2018 la stazione di Eisenacher Straße, in considerazione della sua importanza storica e architettonica, venne posta sotto tutela monumentale.

Negli anni in cui David Bowie visse a Berlino  era solito frequentare il locale Neues Ufer, il primo gay-bar della città. Pensando a Bowie, al 155 di Hauptstrasse, vi è una targa di commemorazione.

 

 

 

CHARLOTTENBURG

Considerato uno dei più borghesi e chic di tutta la città, uno dei suoi simboli è il castello  di Lietzenburg. Attraversato dal fiume Sprea e dal canale artificiale navigabile Landwehrkanal, Charlottenburg è  il quartiere  dove fu ambientato il libro (e film) “Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino”.

 

 

 

NEUKÖLLN

Chiamato “Little Istanbul”, una volta era considerato un distretto periferico.

 Questa zona di Berlino è aperta agli artisti di strada, molti bar e locali che aprono ogni giorno, spazi espositivi, iniziative culturali.

 

 

 

 

Itinerario stilato su map grazie a google trip.

Cos’è google trip? Leggete qui